DCM® DIE COUPLING MACHINE 420/530

per assemblare matrice e mandrino con facilità.

La macchina consente di assemblare matrice e mandrino, eliminando anche il fastidioso inquinamento acustico causato dall’utilizzo del martello.

Per questo motivo, Compes ha ideato un sistema tecnologicamente avanzato costituito da tre elementi fondamentali:

  • Piano d’appoggio munito di sfere per agevolare lo spostamento ed il centraggio della matrice.
  • Piano d’appoggio ammortizzato da molle.
  • Disco di compressione oscillante.

Grazie al movimento coordinato di tali elementi, la chiusura automatica di matrice e mandrino avviene in maniera parallela ed efficace.
L’intervento manuale invece impedisce di applicare una forza simmetrica e contemporanea; anche limitate variazioni d’inclinazione tra le parti da assemblare possono causare il grippaggio dei diametri d’accoppiamento e compromettere l’accoppiamento stesso.
Inoltre la vita della matrice si prolunga notevolmente, grazie alla maggior cura riservata ad eventuali particolari delicati ed alle zone di lavoro di matrice e mandrino.

Vantaggi fondamentali

Con l’inserimento in azienda della DCM DIE COUPLING MACHINE ® si eliminano rischi d’infortuni, disagi e relativi costi, unendo alla facilità d’utilizzo la sicurezza e l’azzeramento dell’inquinamento acustico.

SICUREZZA
L’uso incauto del martello per la compressione di matrice e mandrino può causare gravi lesioni a mani e dita in particolare. Il caso più frequente è costituito dalla tendinite al braccio. La DCM DIE COUPLING MACHINE ® garantisce un ideale grado di sicurezza durante le operazioni di assemblaggio, grazie alle protezioni antinfortunistiche, montate sul perimetro della tavola, e all’apertura sul lato frontale di caricamento, provvista di finecorsa di sicurezza.
ERGONOMIA
Lo sforzo fisico dell’operatore viene praticamente azzerato grazie al lavoro svolto dalla macchina, che imprime una forza di chiusura di varie tonnellate.
PRESTAZIONI
Grazie alla tavola fissa ed al piano mobile, nel momento in cui la matrice viene compressa contro il mandrino, l’insieme va ad appoggiare in modo parallelo ed uniforme sui tasselli rigidi di reggispinta.
Pertanto, contrariamente a quanto accade utilizzando il martello che provoca pericolose vibrazioni, grazie alla compressione graduale e continua si eliminano completamente gli inneschi di criccatura di matrici o mandrini, specialmente quando questi ultimi hanno dimensioni molto ridotte e risultano fragili.

Funzionamento in configurazione standard

Le seguenti operazioni s’intendono valide per la chiusura di matrici porthole.

  • Premere il pulsante per l’apertura del carter protettivo.
  • Inserire manualmente la matrice, col favore delle sfere del piano mobile, fino al centro del pistone.
  • Richiudere il carter e premere il pulsante di marcia.
  • L’apparecchiatura idraulica si mette in moto. Il cilindro scende ed imprime la forza necessaria per la chiusura.
  • Tutto avviene soltanto se si tiene premuto il pulsante, altrimenti la macchina si blocca automaticamente ed immediatamente.
  • A matrice assemblata premere il pulsante di salita cilindro.
  • Il carter si riapre e la matrice assemblata è pronta per essere prelevata da uno qualsiasi dei lati, in base alla predisposizione macchina.

Specifiche tecniche

DCM 420 DCM 530
Potenza di serraggio 20 Ton 30 Ton
Diametro massimo matrice 420 mm 530 mm
Altezza minima e massima pacco matrice 50/250 mm 50/300 mm
Piano mobile d'appoggio matrice 730 mm x 930 mm 730 mm x 930 mm
Potenza assorbita 3 Kw 4 Kw
Centralina idraulica 30 l 50 l
Peso complessivo approssimativo 1500 Kg 1700 Kg
Ingombro massimo 1240 mm x 1100 mm x h 2200 mm 1240 mm x 1100 mm x h 2200 mm

A richiesta si può modificare il carico e lo scarico del porthole secondo le necessità dell'estrusore.
Struttura portante tubolare d'acciaio saldato e normalizzato, a 4 colonne di Ø 100 mm.
Cilindro idraulico Ø 100.
Pulsantiera di comando posizionata ad altezza ideale.
Disco oscillante per adattamento matrice.
Protezione con carter in profilati d'alluminio e PVC GLASS con movimento manuale e finecorsa di sicurezza.
Apparecchiatura elettrica in bassa tensione in armadio a bordo macchina.

La macchina viene fornita secondo le normative CE od alternative e con regolare Dichiarazione di Conformità.
DCM DIE COUPLING MACHINE®: un marchio CO.M.P.ES. S.p.A.
Compes si riserva il diritto di apportare senza preavviso qualsiasi modifica tecnica ritenuta necessaria od in funzione di specifiche richieste.